L'ignoto



Attimi ciechi tra rivoli di luce
sospesi come ponti su torrenti in piena.

Attimi donati per un sorso di pace
tra un conato e l'altro di vita.

Attimi a migliaia 
disseminati tra le rughe dei sogni 

Quanta vita
ignorando il confine 
tra l'attimo e l'ignoto!





2 commenti:

Fiordipsiche ha detto...

Espressioni e sentimenti molto belli, se pur malinconici, un saluto

Da Poetichouse ha detto...

Bella e amara poesia Sira, mi piace in particolare il verso "Quanta vita ignorando il confine tra l'attimo e l'ignoto", prima dell'impietoso finale. Un saluto. Riccardo


Ciao Riccardo, grazie del commento! Il finale è impietoso è vero, e quello dipende dallo stato d'animo, ma il resto purtroppo è realtà e, vuoi o non vuoi, ci devo fare i conti... Un abbraccio. Sira



Sabyr

- 21 livello

Mi piace come scrivi :)





Sono felice, Sabyr! Grazie di cuore

il 04/11/2016 alle 01:01